Mia madre si chiamava Giovanna. Era una maestra elementare in pensione che amava immensamente i bambini e immensamente aveva amato il suo lavoro con e per loro.

Il suo desiderio, negli ultimi anni, era quello di contribuire alla scolarizzazione dei bambini in Mozambico, spesso privati fin dall’infanzia dei pių elementari diritti e quindi anche dell’istruzione.

Con la sua improvvisa scomparsa, il suo sogno č rimasto irrealizzato ma io, come figlia e come madre, ho deciso di organizzare questa raccolta fondi  per ricordarla e per contribuire a creare ciō che tanto desiderava.

Grazie in anticipo a tutti coloro che presenzieranno e daranno il loro prezioso contributo.

Gaia Baravelli

PROGETTO ASSOCIAZIONE

FOTO